Errori da evitare quando si fa trading online

Investire
Per trading on line si intende la possibilità di interagire con i mercati finanziari attraverso internet. Negli ultimi anni il trading on line si è diffuso molto anche in Italia e numerose piattaforme si sono sviluppate, sempre più semplici ed accessibili per tutti coloro che hanno poca (o non ne hanno affatto) esperienza con i mercati finanziari.Il mondo della finanza è un mondo estremamente affascinante, a cui spesso si associano idee totalmente errate, come quella del guadagno facile o di un’attività che non richiede impegno.Per fare trading on line, effettivamente, gli strumenti necessari sono soltanto due: una buona connessione internet per poter interagire davvero in tempo reale con il mercato finanziario ed un piccolo capitale da investire, nell’ordine di qualche centinaio di euro.
In realtà alcune piattaforme di trading on line richiedono dei capitali minimi per iniziare.
Per rendere il trading online un’attività redditizia e non una perdita di tempo, impegno e denaro, bisogna evitare di commettere quelli che sono gli errori più comuni.

Non utilizzare il conto demo

Il conto demo è un conto virtuale con il quale l’utente alle prime armi può operare sulla piattaforma di trading senza investire e perdere il proprio capitale.
Numerose piattaforme lo mettono a disposizione, per permettere di familiarizzare con gli strumenti di trading e conoscere gli andamenti e le modalità di investimento senza correre alcun rischio.
Quando si accede a queste piattaforme, attive 24 ore su 24, oltre all’aspetto economico conta molto la psicologia della persona che investe.
Il conto demo permette all’investitore di conoscere, oltre che i mercati, le proprie tendenze e le proprie reazioni sia in caso di riuscita che in caso di esito sfavorevole.
E non si tratta affatto di un aspetto di poco conto.
Dunque quando si può passare da un conto demo ad uno reale? Non esiste un tempo standard, ma il consiglio è quello di evitare i seguenti errori.

Non stabilire un tetto e desiderare guadagni veloci

Quando da un conto demo si passa ad uno reale, la tentazione di investire cifre elevate per velocizzare il guadagno è forte. Il problema è che investimenti elevati possono causare notevoli perdite in pochissimo tempo, fino ad esaurire tutto il capitale disponibile. Si tratta di un’attività estremamente rischiosa, a cui è bene approcciarsi con attenzione e cautela. Inoltre se una serie di investimenti è stata infruttuosa, aumenterà la tendenza a continuare ad investire per recuperare le perdite subite, con il rischio di entrare in un vortice senza fine.
Per questa ragione è sempre consigliato stabilire un tetto, giornaliero, settimanale o mensile, di capitale da investire e non superarlo per nessuna ragione, né in caso di successo, né in caso di perdita.
Nel trading on line non esistono guadagni immediati: può verificarsi che un buon investimento possa fruttare parecchio, ma con la stessa velocità può capitare di perdere tutto il guadagno.

Non studiare

Ebbene sì, il trading on line è un’attività che richiede attenzione, serietà e studio. Questo non deve servire a scoraggiare chi vuole iniziare, anzi, dovrebbe rassicurare circa il fatto che non si tratta di gioco d’azzardo bensì di un mercato finanziario in piena regola. Virtuale perché disponibile attraverso internet, ma che risponde a leggi di mercato assolutamente reali.
Le piattaforme di trading on line più diffuse e più affidabili forniscono molto spesso strumenti finanziari utili (e necessari) a comprendere gli andamenti dei mercati per agire di conseguenza.
Economia, statistica, analisi dei mercati finanziari, calcolo delle probabilità sono alla base di questi mini corsi on line messi gratuitamente a disposizione dell’investitore.
Una domanda potrebbe sorgere spontanea: se basta studiare e questi strumenti sono alla portata di tutti, perché il trading on line non è il lavoro di milioni e milioni di persone al mondo?
In realtà una minima percentuale di persone, i broker professionisti, svolgono il trading on line come lavoro, ma si assumono rischi notevoli, che non tutti possono o sanno affrontare.
Inoltre, per quanto lo studio sia necessario a comprendere le strategie migliori da utilizzare, i mercati finanziari sono estremamente altalenanti, mutevoli e variabili ed è questa la ragione per cui sono altamente rischiosi.
Un trend può cambiare in modo repentino causando perdite a chi stava investendo sulla continuità di un andamento oppure su una variazione che invece non si verifica.
Per tutti questi motivi è fondamentale non commettere l’errore più grave di tutti:

Non sapersi gestire

Chi si approccia al trading on line si troverà ad affrontare situazioni e dinamiche nuove che possono causare reazioni di vario genere.
La possibilità che il trading on line sia sempre attivo può portare a trascorrere ore ed ore davanti al computer senza rendersi conto, fino a sviluppare una dipendenza molto simile a quella del gioco d’azzardo.
Il non voler smettere, il voler recuperare a tutti i costi una perdita, il gusto della sfida sono aspetti deleteri in questo ambito.
Perciò è bene tenere a mente che senza dubbio si verificheranno delle perdite e bisogna saperle accettare e che, per non perdere il controllo, è meglio stabilire in anticipo il tempo da dedicare a questa attività e non derogare mai, per nessuna ragione.